Wednesday, October 31, 2012

W... W... W... Wednesdays #1


Proviamo a tenere una rubrica? Proviamoci! Ho scelto questa, chiamata W... W... W... Wednesdays ideata dal blog http://shouldbereading.wordpress.com

Cosa bisogna fare? Rispondere a delle semplicissime domande! Chi siamo? Da dove veniamo? Dove... ah, no, aspettate, non queste domande, ma tre quesiti che riguardano i libri. Eccoli qua:

1) Cosa stai leggendo?
2) Quale libro hai appena finito di leggere?
3) Quale sarà la tua prossima lettura? 

Passiamo subito alle risposte! 


Cosa sto leggendo? 




Death and the girl next door (Darynda Jones)

Primo libro di una nuova serie young adult che si preannuncia mooooooolto interessante! Già mi piace. 


Quale libro ho appena finito di leggere?




Alice in Zombieland (Gena Showalter)

Avete letto la mia recensione di questo adorabile libro pieno di zombie e personaggi indimenticabili? No? Allora andate QUI.

Quale sarà la mia prossima lettura? 


Gli zombie non piangono (Rusty Fisher)

Una bravissima blogger che seguo ha scritto una bella recensione per questo libro, quindi... seguo il suo consiglio! 

E voi? Come rispondereste a queste domande? 


Hello everyone! I was thinking about partecipating in a meme and I chose this  W... W... W... Wednesdays hosted by http://shouldbereading.wordpress.com

What is required? You just have to answer some questions, like... Who are we? Where do we come from? Where... No, wait, wrong questions. I mean, you have to answer some bookish questions. 

Here they are 

1) What are you currently reading?
2) What did you recently finish reading? 
3) What do you think you'll read next?

And here you can find my answers. 

What am I currently reading? 




Death and the girl next door (Darynda Jones)

First book of a new YA series and it looks soooooo much promising! I'm already loving it! 


What did I recently finish reading?




Alice in Zombieland (Gena Showalter)

Did you read my review for this absolutely great book full of zombies and awesome characters? No? You can do it HERE.

What do I think I'll read next? 


Zombies don't cry (Rusty Fisher)

A lovely blogger wrote a great review for this book, so I am following her advice! 

What about you? What are your answers?

Tuesday, October 30, 2012

Alice in Zombieland by Gena Showalter



Titolo/ Title: Alice in Zombieland
Autore/ Author: Gena Showalter
Series: White Rabbit Chronicles #1
Casa Editrice/ Publisher: Harlequin Teen 
Pagine/ Pages: 404
Genere / Genre: young adult, zombie
Link: Amazon.it, Amazon.com, Anobii, Goodreads, Bookdepository
Rating: 


Sommario: Non riposerà finché non avrà rispedito ogni cadavere nella tomba. Per sempre.
Se qualcuno avesse detto a Alice Belle che tutta la sua vita sarebbe cambiata in un attimo, avrebbe riso. Da felice a tragica, da innocente a rovinata? Ma per favore. Ma ecco quanto è bastato. Un attimo. Un respiro, un secondo e tutto quello che conosceva e amava è sparito.
Suo padre aveva ragione. I mostri sono reali…
Per vendicare la sua famiglia, Ali deve imparare a combattere i non-morti. Per sopravvivere deve imparare a fidarsi del peggiore dei ragazzacci, Cole Holland. Ma anche Cole ha dei segreti e se Ali non sta attenta quei segreti potrebbero rivelarsi più pericolosi degli zombie…

Vorrei poter tornare indietro e fare un centinaio di cose in modo diverso.
Direi di no a mia sorella.
Non implorerei mia madre di parlare con papà.
Terrei la bocca chiusa e non direi quelle parole piene d'odio.
O, se non altro, abbraccerei mia madre, mio padre e mia sorella un'ultima volta.
Direi loro che gli voglio bene.
Vorrei... Sì, vorrei tanto. 



Siamo nel periodo di Halloween e in tema di mostri e anche le mie letture riflettono questa invasione di zucche e personaggi spaventosi. Alice in Zombieland di Gena Showalter mi era sembrato il libro perfetto, anche se non sono una grande appassionata di libri sugli zombie (tranne la bellissima serie di Jonathan Maberry). Invece sono rimasta assolutamente affascinata da questa novella Alice ammazzazombie! Credevo si trattasse dell'ennesima rivisitazione di questo classico, invece è stata una storia originale e coinvolgente, che con la storia di Carrol non ha nulla a che vedere.

In breve la trama è questa: Alice perde la sua famiglia in un terribile incidente d'auto e improvvisamente crede di vedere dei 'mostri', come suo padre, che lei riteneva essere pazzo. Solo che sembra non essere l'unica a poter vedere queste creature e ben presto attirerà l'interesse di Cole Holland, ragazzo ribelle e pericoloso a capo di una banda, con cui condivide delle visioni. Il mondo di Alice e tutto quello in cui credeva verrà ribaltato e la ragazza scoprirà che gli zombie esistono veramente. E vogliono lei.

Chi ha avuto modo di leggere le mie recensioni sparse per internet sa che solitamente odio le protagoniste femminili dedite all'amore a prima vista, al lamento facile e comportamenti più o meno idioti. Ma Alice Bell è assolutamente FAVOLOSA! Ironica, determinata, pronta alla battuta e a mettersi in gioco. Dopo l'iniziale depressione a seguito dell'incidente, Alice riprende in mano la sua vita, decisa a vendicare la morte della sua famiglia. E che dire del super-irritante-sexy-autoritario Cole Holland? Testardo e caparbio, ma forte e protettivo, maliziosamente sarcastico e molto, molto affascinante. Una storia dove i personaggi sono ben descritti e tutti divertenti (ho adorato l'amica di Alice, Kat. Le battute migliori sono sicuramente le sue) e con una prospettiva decisamente unica sugli zombie.

La storia è scritta dal punto di vista di Alice e lo stile narrativo mi ha conquistata fin da subito: chiaro, diretto, fresco, pieno di battute ma anche spunti di riflessione interessanti. Avevo già letto altri lavori della Showalter, ma questo per me è il migliore! Ovviamente ci sono un paio di cose che non ho apprezzato appieno, come ad esempio l'interesse a prima vista tra Alice e Cole. Preferisco le cose più 'naturali', ma devo dire che sono una coppia eccezionale!

Non vedo l'ora di poter leggere il secondo volume e scoprirne di più su questa magnifica storia! 


La frase che mi ha colpito:


"First, you sound like my grandfather. Second, I think it's absolutely adorable that you believe you can boss me around." Forget about feeling sorry for anyone who dared challege him. He needed challenging! 

Il libro è attualmente inedito in Italia.




Synopsis: She won’t rest until she’s sent every walking corpse back to its grave. Forever.
Had anyone told Alice Bell that her entire life would change course between one heartbeat and the next, she would have laughed. From blissful to tragic, innocent to ruined? Please. But that’s all it took. One heartbeat. A blink, a breath, a second, and everything she knew and loved was gone.
Her father was right. The monsters are real….
To avenge her family, Ali must learn to fight the undead. To survive, she must learn to trust the baddest of the bad boys, Cole Holland. But Cole has secrets of his own, and if Ali isn’t careful, those secrets might just prove to be more dangerous than the zombies….
I wish I could go back and do a thousand things differently.
I'd tell my sister no.
I'd never beg my mother to talk to my dad.
I'd zip my lips and swallow those hateful words.
Or, barring all of that, I'd hug my sister, my mom and my dad one last time.
I'd tell them I love them.
I wish... Yeah, I wish



Halloween is just about to come and, even if it is not celebrated in my country, the books I am currently reading kind of reflect this atmosphere. My last one was Alice in Zombieland by Gena Showalter. I am not a big fan of zombie novels (except for Jonathan Maberry's books which I adore), but I was completely won over by this brand-new Zombieslayer! I thought it was another retelling of Alice's story but it turned out to be an original story that has nothing to do with Carrol's novel.

In short, the story deals with Alice, who lost her family in a terrible car crash and suddendly thinks she can see 'monsters' as her crazy dad used to claim. But it seems she is not the only one who can see those creatures and she will soon catch the attention of school's bad boy Cole Holland, and dangerous and rebel boy, leader of a band, and she will share some weird visions with him. Alice's world will be turned upside-down and she will find out that zombies are real. And they want her.

If you are familiar with my previous reviews on another site, you will probably know that I have the tendency to highly dislike heroines who fall in love at first sight, are always whining and act like idiots (sorry, but there are just too many girls like this in YA books). However, Alice Bell is AWESOME! Ironic, determined, kick-ass and ready to do her best to avenge her family. And don't make me say anything on supersexy-superirritating and authoritative Cole Holland. Stubborn, strong, wickedly sarcastic and very, very much swoony. I also loved his band of friends and all the other characters, especially Kat, Alice's bestfriend, who has the best lines!

The story is written my Alice's POV and I was captured by her narration right away: clear, direct, fresh, full of witty lines and interesting thoughts. I had read some of Gina's novels, but I did not enjoy them as much as this one. There are a few minor flaws; for example, I am not a big fan of insta-love and Alice and Cole seem to have one. But I admit, I loved their relationship. 

Anyway, I can't wait to read the next book! I need it! More zombie! Bring them on!

My favourite quote:


"First, you sound like my grandfather. Second, I think it's absolutely adorable that you believe you can boss me around." Forget about feeling sorry for anyone who dared challege him. He needed challenging! 

Sunday, October 28, 2012

Nell'altro blog / On the other blog

Ciao a tutti e buona domenica!

Da queste parti il tempo è pessimo e la sottoscritta è senza luce a casa! Forse è un segno che l'Apocalisse degli Zombie è in arrivo, giusto in tempo per Halloween? Mi difenderò strenuamente usando tutte le armi a mia disposizione (ovvero libri. Speriamo che scagliare tutti e sette i libri di Alla ricerca del tempo perduto di Proust sia sufficiente ad atterrare gli zombie. Di certo io ho rischiato di morire mentre li leggevo). 

Come mai questo momento zombie? Credo che sia dovuto alla mia lettura del momento, Alice in Zombieland di Gena Showalter, di cui troverete la recensione in settimana. 

Nel frattempo, sono stata parecchio impegnata su SognandoLeggendo! Ho recensito il meraviglioso ed eccezionale libro di Libba Bray, La stella nera di New York (QUI la recensione), che è assolutamente unico nel suo genere. Dire che l'ho adorato è veramente poco. Ho anche letto Il libro della vita e della morte di Deborah Harkness (QUI la recensione), che però mi ha lasciato perplessa. Invece sono stata sorpresa dallo young adult di Gina Damico, Croak (QUI la recensione), deliziosamente ironico. Per finire, ho intervistato una scrittrice italiana, Daniela Sacerdoti, pubblicata all'estero ma non qui in patria (QUI recensione del libro e intervista). 

Spero che la vostra settimana sia stata migliore della mia e piena di letture interessanti! 


Hi guys, I hope you're having a great Sunday!

Here the weather is just plain awful and there is no light at my house! Maybe it's a sign and the Zombapocalypse is coming, just in time for Halloween. I'll be sure to fight the zombies using all the weapons I have (meaning books. I hope that zombies will die when I throw all the seven books of In search of the lost time by Proust. I sure was about to die when I read them). 

Why am I in such a zombie mood? Well, must be the book I am currently reading,  Alice in Zombieland by Gena Showalter, which I'll be reviewing soon. 

In the meantime, I've been pretty busy over at SognandoLeggendo. I reviewed the absolutely FREAKING AWESOME The Diviners by Libba Bray (HERE), which is a unique reading. I loved it! I also read A discovery of witches (HERE), but I wasn't really convinced. I was totally surprised by Croak by Gina Damico (HERE), such a lovely and weird book! So ironic! And I also interviewed an Italian writer, Daniela Sacerdoti, who is published in the UK but not in Italy (HERE).

I hope your week was better than mine and full of interesting books! 

Saturday, October 27, 2012

Jennifer L. Armentrout in Italia / Jennifer L. Armentrout in Italy

La notizia è fresca di questa settimana e ha reso felici moltissime fan italiane che hanno già letto o stanno leggendo questa bellissima serie. 

Con grande gioia è stato annunciato dalla Giunti Y che Jennifer L. Armentrout sbarcherà in Italia con la sua strepitosa, meravigliosa e ammaliante serie sugli alieni, la Lux Series. Attualmente composta da due libri, Obsidian e Onyx (a cui si aggiungerà presto anche Opal) e una novella, Shadows, questa serie è semplicemente stupenda. 

Come? Vi sembro troppo entusiasta? Ovvio, lo sono! Ho recensito questi due libri e intervistato la simpaticissima Jennifer per SognandoLeggendo (QUI e QUI) e adesso vi do tre ragioni per essere assolutamente euforici che venga pubblicata in Italia:

1) Daemon Black. Non sapete di chi sto parlando? Non sapete cosa vi state perdendo. Fidatevi, vi piacerà incontrarlo! (E se non volete, lasciatelo pure a me). 

2) Una storia coinvolgente con dei personaggi assolutamente stupendi! Vi incanteranno!

3) Alieni! Sexy! Ragazza intraprendente! 


Nel ringraziare dal più profondo del cuore Giunti Y per questo bellissimo regalo, non ci resta che attendere lo sbarco di questa serie anche da noi!

E nel frattempo vi lascio giusto una citazione per stuzzicare la vostra curiosità su Daemon:


“Beautiful face. Beautiful body. Horrible attitude. It was the holy trinity of hot boys.”















GUYS! The best news of the week is this: Jennifer L. Armentrout and her freaking awesome Lux Series will be published in Italy by Giunti Y. I read, loved and adored this series and I guess that many of you have fell in love with Obsidian, Onyx and Shadows like I did. 

This series is just awesome! Do you think I am too obsessed with it? YOU ARE RIGHT! If you have read it, you will surely understand me, and if you still haven't read it (bad reader! Go read it), here is why you shoud do it:

1) Daemon Black. You don't know what I am talking about? Oh, you're so missing out. You'll love to meet him (and if you don't, I'll take care of him).

2) A gripping story with unforgettable characters!

3) Aliens! Sexy! Kick-ass girl!

I am so happy Italian readers will get to read this series! And, if you're curious about Daemon Black, here is something you should know about him:

         “Beautiful face. Beautiful body. Horrible attitude. It was the holy trinity of hot boys.”



Friday, October 26, 2012

The Never Sky, Veronica Rossi / Under the Never Sky by Veronica Rossi


Titolo/ Title: The Never Sky / Under the Never Sky 
Autore/ Author: Veronica Rossi 
Series: The Never Sky / Under the Never Sky #1
Casa Editrice/ Publisher: Sonzogno / HarperCollins
Pagine/ Pages: 384
Genere / Genre: young adult, distopico, futuristico
Link: Amazon.it, Amazon.com, Anobii, Goodreads, Bookdepository
Rating



Sommario: Lo chiamano Never Sky, è un cielo violento, pervaso dall’Etere, sostanza che causa tempeste continue, morte, distruzione.
La vita sicura è possibile solo dentro l’enclave Reverie, un mondo barricato, una biosfera rarefatta e ipertecnologica dove ogni pericolo, persino malattie e invecchiamento, sembrano appartenere a un lontano passato. Fuori invece, dove domina l’Etere, non è dato avventurarsi, nessun abitante di Reverie oserebbe mai, perché la Fucina della Morte è una terra brutale e desolata, infestata da individui assetati di sangue.
La bella e giovane Aria vive a Reverie, è lì che lei e i suoi amici possono scegliere, istante dopo istante, di abitare infiniti mondi virtuali, dove provare emozioni e sensazioni di ogni tipo, come in un interminabile videogioco. Anche lei, al pari di tutti, teme l’ignoto che si trova oltre il confine del proprio eden. E quando verrà ingiustamente cacciata dalla sua società di eletti, si ritroverà sola e disperata nella Fucina della Morte, sotto un cielo feroce, in un incubo senza fine.
È come essersi risvegliata all’improvviso in un corpo che non riconosce, in balìa di un mondo popolato dai discendenti reietti dell’umanità che, dopo la Grande Catastrofe, non hanno trovato rifugio a Reverie. Solo quando il suo sguardo incrocia quello selvaggio di Perry, un giovane Outsider ribelle, Aria comincia a intuire che quel mondo forse contiene la vita che non ha mai vissuto, le sensazioni che le erano negate nel luogo asettico in cui era cresciuta. Ma anche la morte vera la minaccia da ogni dove. Presto lei e Perry, opposti in ogni cosa, scopriranno di custodire l’uno la chiave per la redenzione dell’altro. E per intraprendere la lunga e avventurosa strada che conduce a unire i destini di Reverie e della Fucina della Morte, fondendo l’ideale con il reale.



The Never Sky è uno di quei libri che all'inizio non sai bene come giudicare, ma alla fine finisce per piacerti. E molto. Un'appassionata di distopici come me non poteva farsi sfuggire questa nuova storia ambientata in un mondo diviso in due: da una parte il mondo asettico e virtuale in cui vive Aria, dall'altra quello selvaggio e crudele dove invece la vita è una continua lotta e uno scontro con gli elementi incontrollati di una natura pazza. Il tutto si svolge sotto il cielo chiamato Never Sky, dove imperversano tempeste di Etere.

A seguito di una palese violazione delle regole, Aria si ritrova sola in un deserto ed è sicura che ben presto morirà. A salvarla ci pensa Perry, cacciatore che ha come dono un olfatto tanto sviluppato da essere in grado di percepire persino le emozioni. I due appartengono a mondi troppo diversi e all'inizio non si sopportano minimamente, tanto da non parlarsi per giorni. Tuttavia entrambi finiranno per ricredersi e impareranno molto l'uno dall'altra, mentre i misteri sui loro due mondi non faranno che aumentare.

Non posso dire che è stato amore a prima vista, quanto piuttosto mi sono lentamente affezionata a questo libro, tanto che arrivata alla fine non ho potuto fare a meno di pensare 'Ne voglio ancora ORA!'. I protagonisti mi hanno conquistata piano piano, Aria con la sua testardaggine e la profonda convinzione di potercela fare (e il fatto che pur di non darla vinta a Perry praticamente si distrugge i piedi. Brava ragazza!), Perry, con quel suo carattere scontroso ma profondamente legato alle persone che ama. Inoltre, non c'è nessun amore a prima vista, uno degli elementi che più odio nei libri, quanto piuttosto una lenta e assolutamente credibile evoluzione della storia.

Che dire poi del mondo creato da Veronica Rossi? Affascinante, inquietante, coinvolgente… insomma, natura contro tecnologia, sicurezza contro i pericoli della natura. Mi ha conquistato. Anche lo stile, semplice e al contempo delicato, mi ha soddisfatto. La storia è narrata alternativamente dal punto di vista di Aria e Perry e mi è piaciuto vedere come i due affrontano la stessa situazione in modo diverso e quali sono i loro pensieri l'uno sull'altro.
Va bene, lo ammetto, mi è piaciuto!!! Leggetelo! E adesso datemi il  Through the Ever Night, che io, Aria e Perry abbiamo un lavoro da fare dopo QUEL finale!

La citazione che mi ha colpito:

“She looked up. “A world of nevers under a never sky.”
She fit in well then, he thought. A girl who never shut up.





Synopsis: Since she'd been on the outside, she'd survived an Aether storm, she'd had a knife held to her throat, and she'd seen men murdered. This was worse.
Exiled from her home, the enclosed city of Reverie, Aria knows her chances of surviving in the outer wasteland - known as The Death Shop - are slim. If the cannibals don't get her, the violent, electrified energy storms will. She's been taught that the very air she breathes can kill her. Then Aria meets an Outsider named Perry. He's wild - a savage - and her only hope of staying alive.
A hunter for his tribe in a merciless landscape, Perry views Aria as sheltered and fragile - everything he would expect from a Dweller. But he needs Aria's help too; she alone holds the key to his redemption. Opposites in nearly every way, Aria and Perry must accept each other to survive. Their unlikely alliance forges a bond that will determine the fate of all who live under the never sky.



Under the Never Sky was one of those books which at first had me puzzled but I ended up liking it. Liking it A LOT. A fan of dystopic books could not pass such chance. The world of Veronica Rossi is divided into two: on one hand we have the perfect and virtual world where Aria lives, on the other we have the wild and cruel world where life is a neverending struggle and a fight with the uncontrolled elements of a crazy nature. And they all live under the Never Sky, where Aether storms hit and kill.

After breaking some important rules, Aria is thrown out of her perfect world and finds herself alone in a desert and feels she will soon die. To save her, here come Perry, a hunter who has a gift; in fact he can smell everything, even feelings. The two of them belong to completely different worlds and find it hard to get along, to the point that they don't even talk to each other. But they learn a lot over time and will change their minds, while the mysteries of their worlds will keep growing.

I cannot say it was love at first sight, but I grew to love this book very slowly, but when it ended my first thought was 'Nooooo, give me more right NOW!' I slowly fell in love with the two main characters; Aria, with her stubbornness and her strength, the fact that she knows she will do it and her willingness to change (and the fact that, in order not to have Perry says 'told you so' she made her feet bleed. Strong girl, I like you!); and Perry, not a social person but deeply loyal to the ones he loves. And there is no instant-love, which I hate, but a relationship that slowly builds and is totally believable.

What can I say about the world building of Under the Never Sky? Fascinating, creepy, and utterly beautiful… nature versus techonology, the security of a world where everything is planned against the risks of nature. I was hooked. The story is told from the alternating POV of Aria and Perry and I loved their different interpretations of the same event. I really liked it.

Yes, I liked it! Now go read it and give me Through the Ever Night, because Aria, Perry and I have things to do after THAT ending!

My favourite quote:

“She looked up. “A world of nevers under a never sky.”
She fit in well then, he thought. A girl who never shut up.

Saturday, October 20, 2012

Bullismo e libri / On bullying and books



Questo sarà un post diverso dagli altri, dove i libri saranno solo marginali. Due fantastiche blogger, Amy del blog Ladysbookstuff e Jodie di Uniquely Moi, hanno dato il via a un evento che durerà tutto il mese di ottobre e che riguarda il bullismo. Ottobre è infatti il mese contro il bullismo e varie autrici e bloggers si sono unite per creare una serie di post a tema e regalare libri incentrati su questo argomento.

Quando Amy mi ha chiesto se volevo partecipare, all'inizio ero un po' titubante. Mi è capitato di aver avuto a che fare con dei bulli e il tema mi è molto caro, perciò alla fine mi sono convinta e ho parlato della mia esperienza. Nonostante sia passato un po' di tempo, non è stato facile, ma lo scopo di questo evento è proprio quello di parlare e condividere le proprie esperienze. Potete trovare il mio post (in inglese) QUI.

Se avete un po' di dimestichezza con l'inglese, date un'occhiata ai vari post e magari partecipate anche all'estrazione dei libri (rigorosamente in lingua inglese e quasi tutti relativi al bullismo). Anche io ho un giveaway per una bellissima antologia sul bullismo, DEAR BULLY. Potete partecipare presso il blog di Jodie, ma vi chiedo cortesemente di diventare suoi follower e magari di seguire anche il mio blog. Non è obbligatorio, ma è un gesto carino per queste due fantastiche blogger che hanno organizzato il tutto e che ospitano questi giveaway.

Questa campagna è nata per sensibilizzare le persone riguardo a un problema fin troppo diffuso di cui però si parla ancora troppo poco e soprattutto spesso ancora non lo si prende sul serio. Invece le sue conseguenze possono essere gravi e, in alcuni tristi casi, anche letali.

Cosa ne pensate voi del bullismo? Avete letto qualche libro sull'argomento? Io consiglio il meraviglioso THIRTEEN REASON WHY di Jay Asher, pubblicato in Italia con il titolo di 13 dalla Mondadori. Scioccante, toccante e assolutamente stupendo.

This is going to be a slightly different post, where books will not be the main focus. Two absolutely great bloggers, Amy at Ladysbookstuff and Jodie at Uniquely Moi, organized the most awesome event to help spreading awareness on bullying. These two inspiring ladies, together with other bloggers and authors, have a series of moving posts on the topic and there are lot of giveaways, too.

When Amy first asked me to participate, I was a little bit concerned. I had experienced bullying and this topic is very important for me, but I wasn't very comfortable sharing my experience, even if many years have passed. But that was the goal of this initiative, sharing and talking about it. So you can find my post HERE (thank you Jodie!).

Please, have a look at all the posts and read all the great interviews and moving experiences authors and bloggers share. You can also participate in tons of giveaways. You can also participate in my giveaway: I chose to give a wonderful anthology, DEAR BULLY (you can find all the info at the end of my post). I kindly ask you to follow Jodie's and Amy's blogs and mine, too, if you don't mind. It is not a requirement, but it would be appreciated. These girls made such a great effort to host this event!

This campaign aims at increasing awareness on such an important issue, too often dismissed as 'not important'. It is important and it can have lethal consequences. Every year there are too many victims. We should do something about it.

What are your thoughts on bullying? Have you ever read a book about it? My favourite is THIRTEEN REASON WHY by Jay Asher, a shocking, moving and absolutely beautiful book. 

Thursday, October 18, 2012

Città delle anime perdute / City of Lost Souls - Cassandra Clare


Titolo/ Title: Shadowhunters: Città delle anime perdute / City of Lost Souls
Autore/ Author: Cassandra Clare
Series: The Mortal Instruments #5
Casa Editrice/ Publisher: Mondadori / Margaret McElderry Book
Pagine/ Pages: 549 / 535
Genere / Genre: young adult, urban fantasy
Link: Amazon.it, Amazon.com, Anobii, Goodreads, Bookdepository
Rating: 



Sommario: Lilith, madre di tutti i demoni, è stata distrutta. Ma quando gli Shadowhunters arrivano a liberare Jace, che lei teneva prigioniero, trovano soltanto sangue e vetri fracassati. E non è scomparso solo il ragazzo che Clary ama, ma anche quello che odia, suo fratello Sebastian, il figlio di Valentine. Un figlio determinato a riuscire dove il padre ha fallito e pronto a tutto per annientare gli Shadowhunters. La potente magia del Conclave non riesce a localizzare né l'uno né l'altro, ma Jace non può stare lontano da Clary. Quando si ritrovano, però, Clary scopre che il ragazzo non è più la persona di cui si era innamorata: in punto di morte Lilith lo ha legato per sempre a Sebastian, rendendolo un fedele servitore del male. Purtroppo non è possibile uccidere uno senza distruggere anche l'altro. A chi spetterà il compito di preservare il futuro degli Shadowhunters, mentre Clary sprofonda in un'oscura furia che mira a scongiurare a ogni costo la morte di Jace? Amore. Peccato. Salvezza. Morte. Quale prezzo è troppo alto per l'amore? Di chi ci si può fidare, quando peccato e salvezza coincidono? Ma soprattutto: si possono reclamare le anime perdute?


Finalmente è uscito anche in Italia in quinto volume della saga di The Mortal Instruments! Chi mi conosce sa che adoro Cassandra Clare e che probabilmente leggerei qualsiasi cosa scritta da lei, compresa la sua lista della spesa. Ho amato alla follia Jace e Clary nella sua prima trilogia e ancora di più Tess, Will e Jem nel prequel dal sapore steampunk che mi ha conquistato il cuore. Quindi immaginatevi la mia gioia (e terrore) nel tenere tra le mani la sua ultima fatica letteraria.

Città delle anime perdute vede ancora Clary, Jace e gli altri Shadowhunter alle prese con problemi relativi ai demoni e soprattutto con il cattivo Sebastian, fratello di Clary dal lato oscuro e legato indissolubilmente a Jace. Le vicende si svolgono un po' in tutto il mondo, con Clary che, preoccupata per Jace, decide di seguirlo, anche se questo significa dover sopportare Sebastian. Solo che ben presto scoprirà che Jace nasconde qualcosa di strano e non è lo stesso ragazzo di cui si è innamorata e succederanno BRUTTISSIME cose. Nel frattempo, Alec, Isabelle e Simon sono alle prese con i problemi del Clave e la situazione si fa sempre più ingarbugliata. Non voglio togliere a nessuno il piacere di leggersi i libri della Clare, ma sappiate che in certi momenti avrei voluto abbracciare il libro e in altri lo avrei lanciato volentieri contro il muro. C'è disperazione e senso di perdita nel libro, c'è tristezza e soprattutto non si riesce mai a capire cosa Sebastian voglia veramente e cosa c'è sotto tutte le varie manipolazioni. Insomma, si resta con il fiato sospeso.

Vorrei dire di aver amato questo libro tanto quanto i precedenti, ma non ci riesco. Ovvio, mi è piaciuto moltissimo, lo stile della Clare è inconfondibile e ben più di una scena mi ha sorpreso o stupito. Qualcuna addirittura sconvolto. Eppure…eppure mancava qualcosa. Jace non era il ragazzo sarcastico dal cuore tenero che mi aspettavo di vedere, ma un personaggio che di sicuro ha sofferto la vicinanza di Sebastian (di cui non parlerò perché è assolutamente odioso. La Clare crea dei cattivi con i fiocchi). Clary è sempre più indipendente e, anche se alcune sue scelte sono discutibili, mi piace come si comporta in questo libro. Non sono una romantica, ma spero in un lieto fine per lei e Jace! Alec e Magnus…che dire? Adoro questa coppia e spero siano più presenti nel prossimo libro. Inoltre ho rivalutato parecchio Simon, specie in coppia con Isabelle. Il cambio di punti di vista ci permette di conoscere i suoi pensieri e, per una volta, ho veramente apprezzato questo vampiro. Maya invece, il licantropo, proprio non mi va giù, anche se non saprei spiegare bene il motivo.

Non posso affermare che questo libro mi abbia deluso, ma devo ammettere di essere molto più presa da The Infernal Devices. Per me la serie si concludeva perfettamente con Città di Vetro, anche se la svolta che ha preso è comunque interessante. E poi…la Clare è la Clare, non ne sbaglia uno! 




Synopsis: What price is too high to pay, even for love? When Jace and Clary meet again, Clary is horrified to discover that the demon Lilith’s magic has bound her beloved Jace together with her evil brother Sebastian, and that Jace has become a servant of evil. The Clave is out to destroy Sebastian, but there is no way to harm one boy without destroying the other. As Alec, Magnus, Simon, and Isabelle wheedle and bargain with Seelies, demons, and the merciless Iron Sisters to try to save Jace, Clary plays a dangerous game of her own. The price of losing is not just her own life, but Jace’s soul. She’s willing to do anything for Jace, but can she still trust him? Or is he truly lost?
Love. Blood. Betrayal. Revenge. Darkness threatens to claim the Shadowhunters in the harrowing fifth book of the Mortal Instruments series.


It has finally released here in Italy the fifth installment of The Mortal Instrument, City of Lost Souls. If you know me, you are probably familiar with my not-so-hidden love for Cassandra Clare and I'll surely read everything she writes, even her shopping list. I fell madly in love with Jace and Clary in her first trilogy and even more in love with Tess, Will and Jem in her steampunk prequel which won me over. So you can very well imagine my joy (and downright terror) when I got my hands on her latest release.

City of Lost Souls has Jace and Clary and all the Shadowhunters dealing with problems which are getting bigger and more dangerous by the minute. There's Sebastian. Clary's older and evil brother, and he's deeply connected to Jace. YES, he is and I HATED him for that. Action takes place all over the world, with Clary that, worried about Jace, decides to follow him even if she has to put up with Sebastian. She soon discovers that Jace is hiding something weird and that he's not the same guy she fell in love with. And bad things happen. Really bad things. In the meantime, things get complicated for Alec, Isabelle and Simon, both with their personal lives and with the Clave. I don’t want to spoil the book, because if I say more I'm going to write down some huge spoilers, just know that sometimes I felt like hugging the book and some others I just want to throw it to the wall. There's a lot of desperation, loss, sadness in the book and what I really found hard to understand what was Sebastian is really up to. Plenty of suspense.

I'd love to say that I loved this book as much as the others, but I really can't. Don't get me wrong, I loved it, Cassie's writing style is perfect as ever and I've laughed and cried and got angry and surprised a lot. I was shocked and relieved as the events unfurled but… still something was missing. Jace was not the sarcastic guy with a soft spot I was hoping for, he's under Sebastian's influence and it shows. And no, I won't say a word on Sebastian because I HATE him (also, kudos to Cassie, Sebastian has me wondering every time what he's up to. Takes a lot to write such a complex character). Clary has become even more independent and even if I don't approve some of her choices, I love her a lot. And I love what she does for Jace. I am not usually a very romantic person, but I do hope that she and Jace get their happy endings! Alec and Magnus… what can I say about them? I absolutely adore this couple! So, so cute and so real, let's hope we'll see more of then in the next book. I also changed my mind about Simon, especially when he's with Isabelle. The change of POVs helps us getting into his minds and this time I really appreciated this vampire. However I still don't like Maya, really don't like her, but don't ask me why.

I can't actually say that the book disappointed me, but probably it's the first of Cassie's books which I didn't rate 5 stars. I'm much more into The Infernal Devices series right now. The Mortal Instruments had its perfect ending in City of Glass, even though the turn of the events in the following books is interesting. And Cassie Clare still rocks my world!

Tuesday, October 16, 2012

The Glimpse by Claire Merle


Titolo/ Title: The Glimpse
Autore/ Author: Claire Merle
Series: The Glimpse #1
Casa Editrice/ Publisher: Faber & Faber 
Pagine/ Pages: 411
Genere / Genre: young adult, dystopia
Link: Amazon.it, Amazon.com, Anobii, Goodreads, Bookdepository

Rating: 




Sommario: In un futuro non molto distante la società è divisa tra persone geneticamente predisposte a malattie mentale e persone sane. La diciassettenne Ana ha avuto la vita privilegiata dei Puri a causa di un errore nel suo test del DNA. Quando le autorità lo scoprono potrebbe essere bandita dalla comunità, ma il fatto di essere legata al Puro Jasper Taurell la salva. 
Jasper appartiene a una ricca e influente famiglia e vuole stare con Ana e le autorità le concedono di rimanere nella comunità fino al verificarsi della sua malattia se si unisce a Jasper prima dei suoi 18 anni, ma se Jasper cambiasse idea se ne dovrebbe andare. Ana spera di avere una vita normale, ma poi Jasper sparisce. Credendo che Jasper sia nelle mani di una strana setta segreta, Ana scappa per andare a cercarlo e si trova in una società sotterranea. Nel frattempo scopre nuove verità che le faranno mettere tutto in discussione. 


Ci siamo ancora, ho appena finito l'ennesimo distopico. Questa volta si tratta di Glimpse di Claire Merle. Ambientato nel vicino futuro, nel 2040, la società dove si svolge la storia è divisa tra "Puri" e "Pazzi". Pazzi vengono classificati coloro che, secondo un test del DNA, portano alcuni geni definiti BIG3, che provocano i tre problemi mentali più comuni: schizofrenia, depressione e ansia. I pazzi vivono nei manicomi o per le strade e ovviamente non possono avere contatti con i Puri.

Ana, figlia di colui che ha inventato il test per determinare questi geni, è l'unica persona il cui test era stato trovato errato. Definita una 'dormiente', Ana può continuare a vivere nella società dei Puri finché la sua malattia non comparirà. Nel frattempo è promessa a Jasper, figlio di un magnate dell'industria farmaceutica che guadagna milioni dagli psicofarmaci venduti ai pazzi. Viene però rapito e Ana decide di andare alla sua ricerca, immergendosi nella società dei pazzi. Scopre però che suo padre le ha mentito su molte cose e nel frattempo incontra l'affascinante e sovversivo Cole. In un crescendo di bugie, gite a manicomi e misteri dal sapore paranormale, tutto viene messo in discussione fino a un finale che ci lascia con tante domande.

Nonostante abbia trovato Glimpse a tratti confusionario, l'idea alla base del libro è molto interessante. So che ha ricevuto parecchie recensioni negative per via del fatto di considerare le persone pazze diverse, ma si tratta di un distopico, quindi è ovvio che la società che ha creato sia controversa. Quello che ho invece trovato poco logico sono proprio i 'glimpse', questi flash sul futuro che Cole ha. Non vedo la necessità di aggiungere questo elemento paranormale, tra l'altro spiegato anche male.

I personaggi sono abbastanza interessanti, ma ho trovato la protagonista, Ana, molto contraddittoria. Prima è super controllata e abituata al lusso, poi scappa e cambia vita, si comporta da eroina per poi tornare a fare la bella vita. Inoltre l'amore a prima vista con Cole è stato quasi forzato. Jasper appare troppo poco e ha un ruolo troppo marginale per poter avere un giudizio su di lui, mentre Cole è sicuramente intrigante, ma il perché sia attratto da Ana per me è un mistero. Il padre autoritario e senza cuore è stato il personaggio più detestabile, perché non si può pensare che un padre usi sua figlia come moneta di scambio.

Il libro è scritto bene e il potenziale per una bella storia c'è, quindi spero proprio migliori nel prossimo capitolo. Forse ci sono troppe idee mischiate insieme, mentre sarebbe stato meglio focalizzarsi su un'unica direzione. Il giudizio finale verrà dato con The Fall (2013). 


La frase che mi ha colpito:

There were two choices in life. Survive or succumb. And most people weren't even conscious of the path they chose. Because they chose for all the wrong reasons. Love, principles, dreams, desire. The world hadn't changed. It had always been survival of the fittest. 

Il libro è attualmente inedito in Italia.




Synopsis: In a near future, society is segregated according to whether people are genetically disposed to mental illness. 17-year-old Ana has been living the privileged life of a Pure due to an error in her DNA test. When the authorities find out, she faces banishment from her safe Community, a fate only thwarted by the fact that she has already been promised to Pure-boy Jasper Taurell.
Jasper is from a rich and influential family and despite Ana’s condition, wants to be with her. The authorities grant Ana a tentative reprieve. If she is joined to Jasper before her 18th birthday, she may stay in the Community until her illness manifests. But if Jasper changes his mind, she will be cast out among the Crazies. As Ana’s joining ceremony and her birthday loom closer, she dares to hope she will be saved from the horror of the City and live a ‘normal’ life. But then Jasper disappears.
Led to believe Jasper has been taken by a strange sect the authorities will not intefere with, Ana sneaks out of her well-guarded Community to find him herself. Her search takes her through the underbelly of society, and as she delves deeper into the mystery of Jasper’s abduction she uncovers some devastating truths that destroy everything she has grown up to believe.


I think this is the month of dystopic readings! Yes, I read another one, and this time I'm talking about Glimpse by Claire Merle. Set in the near future (just around 2040), Glimpse society is divided into two categories, Pures and Crazies. People are classified according to a DNA test, which discover some genes called BIG3, the genes responsible for schizophrenia, depression and anxiety. The Crazies live on the streets or on 'loony bins' and they cannot mix with Pures.


Ana is the daughter of the inventor of the Pure test but she is also the only person whose test was faulty. Defined as 'sleeper', Ana can still live in the Pure society until her illness doesn't activate. She is also bound to Jasper, son of the head of a pharmaceutical company which provides medications for the Crazies. Jasper is kidnapped and Ana decides to go look for him in the Crazy society. However, she soon finds out her father has lied about many things and she also meets subversive and handsome Cole, a guy who helps her. In a crescendo of lies, trip to loony bins and paranormal elements, Ana cannot take anything for granted and we are left alone with an ending full of questions.

Even though I did find Glimpse a little bit confused, the basic idea is very interesting. I know it has received some negative reviews for the fact that 'crazy' people are considered different, but I do believe dystopic settings have to be controversial and, well, unsettling. I have found the 'glimpes', flashes about the future, pretty illogical, though. I think there was no need to add this paranormal element, which is not explained that well.

Characters are interesting, but I found the protagonist, Ana, very contradictory. She stars off as shy and super controlled, pampered by luxury, then she runs away and joins the crazies, acts like an heroine and then back again to her old life. And I really didn't like the instant love with Cole. Cole is intriguing, but why he's attracted to Ana is a mystery to me. Jasper does not appear that much, so my opinion about him is still unclear, whereas the authoritative and heartless father was really terrible.

The book was well-written and there's a lot of potential, so I do hope it'll get better soon. I just think there are too many things, too many ideas put together and maybe it was better to focus just on one. My final thoughts will be given after reading The Fall (2013).

My favourite quote:

There were two choices in life. Survive or succumb. And most people weren't even conscious of the path they chose. Because they chose for all the wrong reasons. Love, principles, dreams, desire. The world hadn't changed. It had always been survival of the fittest.