Thursday, January 31, 2013

The Archived by Victoria Schwab



Titolo/ Title: The Archived 
Autore/ Author: Victoria Schwab
Series: The Archived #1
Casa Editrice/ Publisher: Disney Hyperion
Published: 2013
Pagine/ Pages: 274
Genere / Genre: young adult
Link: Amazon.it, Amazon.com, Anobii, Goodreads, Bookdepository
Rating:

Sommario: Immaginate un posto dove i morti sono riposti sugli scaffali come libri. 
Ogni corpo ha una storia da raccontare, una vita sottoforma di immagini che solo i Bibliotecari possono leggere. I morti sono chiamati Storie e l'enorme regno dove riposano è l'Archivio.
Quattro anni fa, Da ha portato Mackenzie Bishop qui per la prima volta, quando aveva solo dodici anni, era spaventata, ma decisa a mettersi alla prova. Adesso Da è morto e Mac è diventata quello che Da era una volta, uno spietato Custode che deve occuparsi delle Storie violente che spesso si svegliando e vogliono uscire. A causa del suo lavoro, Mac mente alle persone che ama e conosce la paura per quello che è veramente: uno strumento utile a rimanere vivi.
Essere un Custode non solo è pericoloso, ma è anche un costante promemoria delle persone che Mac ha perso. La morte di Da è stata dura, ma adesso anche il suo fratellino se ne è andato. Mac comincia a chiedersi tra i confini tra i morti e vivi, tra il sonno e la veglia. Nell'Archivio, i morti non devono mai essere disturbati. Tuttavia, qualcuno sta deliberatamente alterano le Storie, cancellando capitoli essenziali. A meno che Mac non riesca a rimettere insieme i pezzi, lo stesso Archivio potrebbe crollare


Cara Victoria,

teoricamente vorrei scrivere una recensione per The Archived, in realtà, credo che finirò per scrivere una lettera d'amore a questo libro. Non tento neanche di essere obiettiva.

L'ho desiderato tanto; fin dal primo momento in cui ho letto la trama ho sentito che questo era un libro per me. Non saprei dirvi perché, è stato istintivo. Per questo quando il postino me lo ha consegnato ho avuto il terrore di leggerlo: e se mi avesse deluso? Se non fosse stato all'altezza delle mie aspettative? Se non mi fosse piaciuto? Lo so, sarò anche stupida, ma i libri a cui tengo tanto mi fanno quest'effetto.

Ho fatto un bel respiro, mi sono armata di biscotti e cioccolata calda e mi sono buttata nel libro. E nell'Archivio ho lasciato il mio cuore, qualche lacrima e intere ore della mia giornata. Perché questo libro mi è piaciuto, mi ha conquistata e ammaliata e soprattutto non mi ha delusa neanche un po'.

Sempre in teoria, dovrei parlare del libro, della trama, dei personaggi, ma non so se troverò le parole adatte per farlo. Mac si è appena trasferita in un ex hotel ora composto da vari appartamenti. Un anno prima ha perso il fratellino, investito da un pirata della strada, e la sua famiglia è andata in pezzi. Ed è anche una Custode, ovvero deve occuparsi delle Storie che scappano dall'Archivio. Le Storie sono ciò che rimane di una persona quando muore, ma una volta risvegliate possono diventare pericolose.

La vita di Mac è fatta di dolore, bugie e solitudine. È così per i custodi. Era stato così per suo nonno prima di lei. Tutto però sta per cambiare e Mac verrà a conoscenza di segreti che avrebbero dovuto restare tali e la calma dell'Archivio sarà ben presto messa a repentaglio, mentre due ragazzi renderanno il compito di Mac ancora più complicato.

Mi sono lasciata catturare da Mac, dalla sua personalità così complessa, dai suoi dubbi, dal suo dolore. Ho vagato con lei per l'Archivio, ho sofferto con lei e insieme a lei ho investigato sui misteri dell'edificio in cui si è trasferita. Mi sono fatta due risate con Wes (che secondo me nasconde qualche segreto) e ho tentato di capire Owen. Mi sono innamorata perdutamente del Bibliotecario Roland e delle sue scarpe. Ho pianto quando Mac ricordava suo nonno o parlava di Ben. Ho vissuto questo libro intensamente.

La scrittura… la scrittura è agrodolce. È triste. Evocativa. Meravigliosa. Permeata da una vena di malinconia e allo stesso tempo capace di creare un'atmosfera che mi ha fatto dimenticare del mondo esterno per tutto il tempo che ho passato insieme a Mac e Wes. Ogni pagina e ogni parola mi hanno fatto emozionare. L'Archivio è un posto che è stato creato con tanta maestria che quasi riuscivo a figurarmelo e tutta la struttura di Custodi e Bibliotecari è semplicemente geniale.

Victoria, dopo tutti questi mesi in cui ho seguito il tuo blog, i tuoi video, il tuo MAKING HISTORY, vorrei ringraziarti per aver scritto questo libro. Forse, anche senza conoscermi, avevi me in mente, perché The Archived è stato tutto quello che volevo fosse e anche di più. È stato il libro giusto al momento giusto. E adesso non vedo l'ora di poter continuare a vivere in questo meraviglioso mondo. 

La frase che mi ha colpito:


"The day you die, you tell me I have a gift.
The day you die, you tell me I am a natural.
The day you die. you tell me I am strong enough.
The day you die, you tell me it will be okay.
None of that is true.
In the years and months and days before, you teach me everything I know. But the day you die, you don't say anything." 

Il libro è attualmente inedito in Italia.




Synopsis: Each body has a story to tell, a life seen in pictures that only Librarians can read. The dead are called Histories, and the vast realm in which they rest is the Archive.
Da first brought Mackenzie Bishop here four years ago, when she was twelve years old, frightened but determined to prove herself. Now Da is dead, and Mac has grown into what he once was, a ruthless Keeper, tasked with stopping often-violent Histories from waking up and getting out. Because of her job, she lies to the people she loves, and she knows fear for what it is: a useful tool for staying alive.
Being a Keeper isn't just dangerous-it's a constant reminder of those Mac has lost. Da's death was hard enough, but now her little brother is gone too. Mac starts to wonder about the boundary between living and dying, sleeping and waking. In the Archive, the dead must never be disturbed. And yet, someone is deliberately altering Histories, erasing essential chapters. Unless Mac can piece together what remains, the Archive itself might crumble and fall.


Dear Victoria,

I am supposed to write a review for The Archived, but I have a feeling that I'll end up writing a love letter for this book. Who cares about being objective?

I've waited so long for this book; from the very first moment I read the summary, I felt this was the book for me. I can't explain why; like Da would say, I trusted my gut. When the postman delivered me the book (I hate you, international shipping), I was terrified of reading it: what if I didn't like it? What if my expectations were too high? What if it disappointed me? I know, I may be stupid, but that what usually happens when I get a much anticipated book.

I took a deep breath, got a box of cookies and hot cocoa and dived into the book. And I left my heart in the Archive, together with some tears and many wonderful hours of my day (ooops, night). Because I didn't like this book, I LOVED it in a way I didn't think it was possible. I was captivated, totally charmed by the magic that those pages hold.

Again, in a review I should talk about the book, the plot, the characters but I fear I won't find the right words to do it. I think I should give The Archived to everybody to make them understand. But I'll try anyway. Mac has just moved into a new place that used to be a hotel. She's lost her brother almost a year before and her family is shattered. She's also a Keeper, meaning she has to take care of the Histories that escape the Archive. Histories are records of the living, they look like people, but when they wake up they can become dangerous.
Mac's life is full of pain, sorrow, lies and loneliness. That's how it is for Keepers, who have to constantly lie about who they are and what they do. Everything is about to change, though, and Mac will discover secrets that should never have been told and will have to face some hard situations. The quietness of the Archive will be at risk and two boys will make her job a bit harder.

I let myself be totally caught up in the story; I fell in love with Mac, her complex personality, her doubts and fears, her pain. I wanted to hug her and tell her things would be okay. I walked with her along the Narrows, I suffered with her and helped her discover the mysteries of the Coronado. I laughed with Wes (but I think there is so much more about him, so, so much more) and I tried to understand Owen. I went crazy for Roland, the Librarian, one of my favorite characters (and I love his shoes). I cried every time Mac talked about Da or Ben. This book was such an emotional rollercoaster.

The writing… oh, it's such a delicate, beautiful thing. A bittersweet, sad, evocative poetry put into a page. Wonderful. With a hidden melancholy that went straight to my heart. The words were able to create such a perfect atmosphere that I completely forgot where I was and I lost track of the time with Mac and Wes and the Histories. I could almost picture the Archived, thanks to descriptions so perfectly crafted. This world full of Keepers and Librarians is pure genius!

Victoria, after all these months in which I faithfully followed your blog, your video, your amazing MAKING HISTORY, I want to thank for writing this book. Maybe, even if you don't know me, you had someone like me in your mind, because The Archived is everything I wanted it to be and even more. It was the right book for me at the right time and I think this is the reason why it had such a huge impact on me. I can't wait to read more about this magical world.

And Victoria? This book really did make history for me. *goes hugging book and buying more copies to give to the world*


  
My favourite quote:


"The day you die, you tell me I have a gift.
The day you die, you tell me I am a natural.
The day you die. you tell me I am strong enough.
The day you die, you tell me it will be okay.
None of that is true.
In the years and months and days before, you teach me everything I know. But the day you die, you don't say anything." 



Wednesday, January 30, 2013

W... W... W... Wednesday #7



Questa settimana stiamo di nuovo parlando delle letture in corso, con W... W... W... Wednesdays ideata dal blog http://shouldbereading.wordpress.com


Come al solito, eccola la triade di domande a cui dare (faticosamente) risposta.


1) Cosa stai leggendo?
2) Quale libro hai appena finito di leggere?
3) Quale sarà la tua prossima lettura? 


Domande, domande, domande... e indecisione sui tanti libri che mi circondano! Cosa fare? Cosa leggere? Sono ancora in fase di ripresa dopo la mia ultima lettura, veramente molto bella, e ho deciso che mi serviva qualcosa di leggero. 

Cosa sto leggendo? 



Un regalo per Miss Grey (Kristan Higgins)

Avevo bisogno di una lettura leggera e piacevole e questo libro mi è sembrato perfetto! Un pizzico di romanticismo ci vuole sempre! 


Quale libro ho appena finito di leggere?



The Archived (Victoria Schwab)

Se passate domani troverete la mia recensione, posso solo dirvi che ho AMATO questo libro. Veramente tanto. *abbraccia libro*

Quale sarà la mia prossima lettura? 

La corsa delle onde (Maggie Stiefvater)

Ci sono tantissimi libri che vorrei leggere, come sempre, e il tempo è tiranno, ma credo proprio che mi butterò su La corsa delle onde. Ho una copia del libro da SECOLI e ancora non l'ho letta. Vi prego, non uccidetemi per questo mio errore!

E voi? Cosa c'è di bello sul vostro comodino/e-reader?


Hello everyone! Let's talk books again here in this lovely meme  W... W... W... Wednesdays hosted by http://shouldbereading.wordpress.com

Here in the holy triad of questions to answer: 

1) What are you currently reading?
2) What did you recently finish reading? 
3) What do you think you'll read next?

Too many questions, too many books and too little time. I am still trying to recover from the last book I read (yeah, it was that good) and I find it hard to pick another one. Does it ever happend to you?

What am I currently reading? 



All I ever wanted (Kristan Higgins)

I needed something light, fun and, why not, a bit romantic, and I had a review copy of this book. So I decided to give it a try and spend some lovely hours.


What did I recently finish reading?




The Archived (Victoria Schwab)


GUYS, GUYS, GUYS, I loved this book. My review will be up tomorrow but... yes. THIS BOOK. *goes and hugs the book again*

What do I think I'll read next? 


The Scorpio Races (Maggie Stiefvater)

Okay, so, confession time: I have a copy of this book sitting on my pile. I've had it for a YEAR. Yeah, I know, bad me, feel free to insult me. I don't know how it could happen. I need to read it. 

What about you? What titles can be found in your pile or e-reader?

Tuesday, January 29, 2013

Mind Games by Kiersten White



Titolo/ Title: Mind Games 
Autore/ Author: Kiersten White
Series: Mind Games #1
Casa Editrice/ Publisher: HarperTeen
Pagine/ Pages: 256
Genere / Genre: young adult, spies
Publication: 19th February
Link: Amazon.it, Amazon.com, Anobii, Goodreads, Bookdepository
Rating: 

Sommario: Fia è nata con un istinto infallibile. Il suo primo impulso, le sue sensazioni sono sempre correte. Sua sorella, Annie, è cieca tranne quando la sua mente vede strane visioni del futuro.
Intrappolate in una scuola che usa le ragazze con poteri straordinari come mezzo per lo spionaggio industriale, Annie e Fia sono obbligate a scegliere tra usare le loro capacità per fini perversi e impensabili o rischiare la vita dell'altra rifiutando di obbedire. 


Mind Games è il primo libro di una nuova serie di dell'autrice di Paranormalmente. Purtroppo non mi era piaciuta particolarmente la sua precedente trilogia, ma questo libro, un thriller psicologico  e paranormale aveva una trama irresistibile.

Forse avrei dovuto resistere. Non è un libro che boccerei a priori, ma di certo non mi ha soddisfatto. Ora vi spiego il perché.

La storia è incentrata su due sorelle, Annie, cieca dalla nascita e in grado di avere delle brevi visioni sul futuro, e Fia, dall'istinto infallibile e addestrata come spia e killer contro la sua volontà. Entrambe sono prigioniere di una organizzazione che le sfrutta e può prevedere ogni loro mossa. Quando Fia si rifiuta di uccidere Adam, le cose cominciano a complicarsi e le loro vite si trovano in pericolo.

Come dicevo, l'idea di fondo è bellissima e accattivante, ma l'esecuzione non è stata all'altezza, almeno per me. Le due protagoniste mi sono sembrate troppo stereotipate e la scrittura non è riuscita a diversificarle più di tanto: oltre al fatto che una di loro è costantemente sotto pressione e  arrabbiata e l'altra non riesce a capirla, non ho avuto la percezione che ci fosse altro a distinguerle.

Fia è coraggiosa e forte, una guerriera arrabbiata con il mondo e con la sorella; Annie al contrario è pacata e non ha mai capito appieno in che razza di posto ha portato la sorella. Si vogliono bene e farebbero di tutto per proteggersi a vicenda, ma non riescono veramente a trovare un punto di incontro. Tutti gli altri personaggi sono solo abbozzati, tranne James il bello, misterioso e crudele ragazzo che è attratto da Fia, ma che sembra anche pericoloso. Descrizioni troppo sommarie e superficiali che mi lasciano con troppe domande aperte.

Lo stile narrativo è stato probabilmente il mio più grande ostacolo: non riesco a farmelo piacere. È troppo frammentato, ci sono troppe ripetizioni (che sono volute nella maggior parte dei casi, ma le trovo così irritanti) e in generale l'ho trovato fin troppo semplicistico. Anche i personaggi per me hanno avuto poco spessore e non mi sono affezionata a nessuno in particolare. La più interessante è sicuramente Fia, ma il suo modo di esprimersi mi ha condizionato parecchio.

La narrazione oscilla tra il punto di vista delle due sorelle e in più ci sono moltissimi flashback, tanto che più di una volta mi sono sentita confusa e disorientata. La storia va avanti e indietro, toccando un sacco di intrecci secondari senza però svilupparli, facendo più confusione che altro. I poteri delle ragazze, le finalità della scuola, il misterioso magnate che la gestisce, il subdolo James, i presunti 'salvatori', insomma non si riesce più a stargli dietro! Avrei preferito meno cose, ma meglio organizzate all'interno dell'intreccio narrativo. Il finale è effettivamente sorprendente e solo per questo continuerò a leggere la serie.

La frase che mi ha colpito:


Their smiles are lies. Most smiles are.

"Let me know if you need anything."
"So you can disappoint me yet again by never listening?"

Il libro è attualmente inedito in Italia.




Synopsis:  Fia was born with flawless instincts. Her first impulse, her gut feeling, is always exactly right. Her sister, Annie, is blind to the world around her—except when her mind is gripped by strange visions of the future. 
Trapped in a school that uses girls with extraordinary powers as tools for corporate espionage, Annie and Fia are forced to choose over and over between using their abilities in twisted, unthinkable ways… or risking each other’s lives by refusing to obey.


Mind Games is the first book of a new series by the author of Paranormalcy Unfortunately, I didn't really like her previous trilogy, but this book was presented as a psychological thriller with a touch of paranormal and the synopsis was so great that I couldn't resist.

I probably should have resisted. It's not that the book is that bad, it just didn't satisfy me at all. Let me explain why.

The story focuses on two sisters, Annie, born blind and who can get glimpses of the future, and Fia, who has perfect instinct (is that even really a superpower? Looks like it) and has been trained to be a spy and a killer, much against her will. They both are guests/prisoners of an organization that is not willing to let them go free and that can predict their every mode. When Fia refuses to kill her next target, a young man called Adam, things start to get complicated and their lives are at stakes.

As I said, the idea is captivating and I fell in love with it, but the execution… well, maybe my expectations were too high and that's why I was disappointed. The two main characters felt too plain and the writing didn't really bring out their different voices. We just see that one of them is constantly angry and under pressure and the other doesn't really get her sister's emotions and reasons.

Fia, the younger, is strong and brave, a fighter mad at the whole world and at her sister; Annie, on the other hand, is calm and just didn't understand what the school she so badly wanted to attend did to her sister. They would do everything to protect  each other and we know they love each other (we know…we don't really feel it), but the two sisters cannot seem to find a common ground. All the other characters are just superficially described, except for James, gorgeous, dangerous and cruel James, who's attracted to Fia.

The writing was probably my main problem; I just cannot seem to like it, no matter how hard I try. It's too fragmented, with too many repetitions (I know, they're used to show certain things, but they annoyed me) and overall it was a bit too simple. The characters didn't really grow on me; Fia was probably the most interesting but the way her thoughts are presented irritated me because of the syntax.

The narration shifts constantly between the two sisters with TONS of flashbacks, which had me confused and disoriented more than once. The story goes back and forth, picking so many subplots without really developing them that I had a hard time keeping tracks. We got the girls' powers, the creepy school run by a mysterious and creepier man, James the I-cannot-tell-you-my-plan kind of guy, the so-called saviors and so on. I would have preferred less things but more answered. The ending is really surprising and I may keep reading this series.
  
My favourite quote:


Their smiles are lies. Most smiles are.

"Let me know if you need anything."
"So you can disappoint me yet again by never listening?"


Monday, January 28, 2013

Series Spotlight: Soul Screamers - Rachel Vincent


Serie: Soul Screamers
Autrice: Rachel Vincent
Anno di pubblicazione: 2009-2013
Casa editrice: Harlequin

La serie Soul Screamers è il motivo per cui il mio blog è scritto in inglese. Questo è dovuto a una Reading Challenge organizzata da una blogger americana (la mia amatissima e bravissima Rachel di Fiktshun), che mi ha dato modo di apprezzare una serie su cui ho cambiato idea nel corso della lettura perché all'inizio non mi aveva convinto particolarmente. Invece, andando avanti… mi sono ricreduta. E anzi, è diventata una delle serie a cui mi sono affezionata parecchio e sono allo stesso tempo felice e terrorizzata di vedere come terminerà.

Prima di parlarvi un po' di trama e personaggi, ecco l'ordine cronologico dei vari libri e dei racconti:


·         My soul to lose (#0.5)
·         My soul to take (#1)
·         My soul to save (#2)
·         My soul to keep (#3)
·         Reaper (#3.5)
·         My soul to steal (#4)
·         If I die (#5)
·         Never to sleep (#5.5)
·         Before I wake (#6)
·         With all my soul (#7) ultimo libro in uscita nel 2013·        


Protagonista di questa serie è Kaylee, che ben presto scopre di essere una banshee, ovvero ha la capacità di presagire quando qualcuno sta per morire e accompagna cantando la sua anima, quando questa si libera dal corpo. Peccato che per le orecchie umane, quel canto sembri un urlo e che molti credano Kay pazza per questo motivo. E nessuno le ha spiegato che appartiene a questa razza, quindi sarà per lei un bello shock quando lo verrà a sapere e quando il bellissimo Nash si rivelerà essere la controparte maschile di questa razza e dimostrerà di essere interessato a lei. Le sorprese non finiranno quando Kaylee scoprirà esistono morti che appaiono e scompaiono, un mondo parallelo dove vanno le anime e demoni pericolosi con cui fare i conti…
Soul Screamers è una serie che mi ha colpito per le accurate descrizioni, la storia coinvolgente, l'originale figura mitologica trattata e soprattutto per i personaggi, che sono la forza trainante di questi libri.

Ecco una mia opinione in generale sui personaggi e sulla storia. NON ci sono spoiler, quindi potete stare tranquilli!

Per Kaylee ho provato sentimenti contrastanti nei primi tre libri, poi mi sono arresa all'evidenza e l'ho adorata. Intendiamoci, non è perfetta, anzi fa un sacco di errori, a tratti non la sopporto, quando cerca di accontentare troppo Nash le strozzerei la gola, ma è uno di quei personaggi che cresce davvero parecchio e in modo coerente nel corso della serie e finisce per diventare molto adulta. Ho apprezzato questa sua capacità di cambiare. Nash, il principale interesse amoroso di Kay, è uno di quei personaggi che non mi è stato mai molto simpatico: apparentemente troppo perfetto, fa soffrire, seppur involontariamente Kaylee, è un po' troppo pieno di sé con un pizzico di arroganza che non me lo fa apprezzare. Inoltre, più di una volta tenta di forzare Kaylee a fare sesso e non sempre si comporta in maniera esemplare. Mi fermo qui per evitare spoiler. Irriverente, sarcastico e assolutamente adorabile è invece Tod, il fratello morto di Nash, ora reaper, ovvero incaricato di raccogliere le anime al momento del decesso. Il suo humor nero, il suo pessimo tempismo e il suo caratteraccio forniscono tanti momenti divertenti e ben presto ha conquistato il mio cuore.
Anche i personaggi secondari sono tutti ben sviluppati, con personalità propria e una personale storia da raccontare: amo molto la migliore amica di Kaylee, Emma, perché è svampita, ma fedele e allegra; difficile da tollerare è la cugina Sophie e anche Sabine, personaggio che si incontra a metà serie e a cui vorreste più volte tirare i capelli dal nervosismo. Tutta la costellazione di comparse è affascinante e ben descritta, per nulla banale.

Per quanto riguarda le trame dei libri, vi è un filo conduttore in tutti, anche se ognuno si concentra su un problema in particolare, che di solito vede coinvolti i compagni di scuola di Kay e qualche cattivo del Netherworld. Ognuno è pieno di azione, intrigante, con tanti misteri e scoperte e svolte inaspettate ed è impossibile annoiarsi. La serie è veramente un crescendo di emozioni e colpi di scena e vi assicuro che non potrete fare a meno di attendere il seguito con un pizzico di terrore… perché se c'è una cosa che di può dire di Ms. Vincent, è che non ha paura di far accadere ai suoi amati personaggi le cose più impensate…

Consiglio? Leggetela! E, se come me, non ve ne innamorate a prima lettura (o più che altro a primo libro), insistete, perché da un certo sequel in poi le cose si fanno veramente… interessanti. 


Series: Soul Screamers
Author: Rachel Vincent
Publication date: 2009-2013
Publisher: Harlequin

The Soul Screamers in one of the main reasons I decided to blog in English, too. Well, actually, it all started with a Reading Challenge (my very first one) organized by the super awesome Rachel over at Fiktshun. She gave me the chance to appreciate even more this series (and made me try to write review in English) and I changed my opinion about these books, because I wasn't that convinced at the beginning. However, I kept reading and… I had to change my opinion. This became one of the series I love and I am both terrified and eager to see how it all ends.

Before adding any other details about the plot and the characters, this is how the series is composed

·         My soul to lose (#0.5)
·         My soul to take (#1)
·         My soul to save (#2)
·         My soul to keep (#3)
·         Reaper (#3.5)
·         My soul to steal (#4)
·         If I die (#5)
·         Never to sleep (#5.5)
·         Before I wake (#6)
·         With all my soul (#7) last book of the series to be released in 2013


The protagonist of this series is Kaylee, a girl who soon discovers to be a banshee, meaning that she can sense when someone is about to die and has the urge to scream. When the person does die, she sings until the soul leaves the body. Too bad that her singing sounds like wailing to human ears and many people believe that she's crazy. In addition, nobody has ever told her that she is a banshee, so it is going to be a real shock for her when she finally finds it out and when she discovers that the gorgeous Nash is the male counterpart of the banshee and is interested in her. Surprises have just begun, since Kaylee will soon meet dead people who are undead and appear and disappear at will, will travel to a parallel world were souls go and will see that demons exist…


Soul Screamers is a series that surprised me for its accurate descriptions, its compelling plot, the original mythology involved and especially for the characters, which are the driving force behind these great books. 

This is just my personal and general opinion on the series. There are NO spoilers, so you can keep reading safely!


I had mixed feelings about Kaylee in the first three books, then I surrendered and ended up loving her. Let's be clear, she's far from perfect, she makes tons of mistakes, at times I think I cannot stand her, I have the urge to strangle her when she tries too hard to please Nash, but she's one of those characters who grows a lot during the series in a very coherent way and ends up really acting in a more mature way. I appreciated this growth. Nash, Kay's main love interest, is one of those characters I didn't really like. 
I didn't dislike him straight away, either, but he tends to be too perfect, too confident and a bit too arrogant. Also, he makes Kaylee suffer, even if not on purpose (maybe) and tries to force Kaylee into having sex and does not always act in a good way. I'll stop here to avoid spoilers. Sarcastic, ironic, snarky and absolutely cute is Tod, Nash's dead brother, who is a reaper, one of the guys collection souls when people die. His dark humor, terrible timing and horrible attitude provide many comic moments and he soon stole my heart.

Even the minor characters are perfectly developed, each with their own personality and their unique story to tell: I love Emma, Kaylee's bestfriend, because she's a bit crazy, but she's fun and she's a loyal friend; hard to put up with is Sophie, Kay's cousin, and Sabine, an interesting character you will meet later on in the series and that is really a bit difficult to deal with (to say the least). Anyway, there are tons of characters appearing and they are all fascinating, never failing to catch the attention.


As far as the plot is concerned, there is a major theme that can be found in all the books, but each one deals with a particular problem, usually involving Kaylee's schoolmates and one or two bad demons of the Netherworld. Each story is action-packed, intriguing, with mysteries and discoveries and unexpected turns of the events and I can assure you that you will end up waiting for the next book to come out with fear… because if I can say something about Ms. Vincent is that she's not afraid to make her characters deal with very weird things…

My advice? Read it! And, if you are like me and don't fall in love at first read (or, to be more precise, at first book), keep going because after a certain sequel things get really… interesting.

Friday, January 25, 2013

Feature & Follow #4



Partecipo di nuovo a questo Follow Hop, ospitato da Parajunkee e Alison Can Read, perché è un ottimo modo per incontrare nuovi blogger e fare amicizie libresche! 

Domanda di questa settimana? Qual è l'ultimo libro che vi ha tenuto sveglie tutta la notte per leggerlo?

Terribile, terribile domanda! Il punto è che io rimango sveglia quasi tutte le notti pur di leggere un libro.  Mi potete trovare a girovagare per casa durante la giornata abbracciata a un libro o in giro per la città con il mio Kindle. E la notte... ah, la notte è il mio momento. Mi rannicchio nel mio letto, tra mille cuscini, e mi dedico al piacere della lettura. 

Questa settimana sono rimasta sveglia per Touching the Surface di Kimberly Sabatini (di cui troverete presto una recensione). Una storia davvero originale che mi è piaciuta molto. E questa notte ho passato ore immersa nel meraviglioso mondo creato da Victoria Schwab in The Archived. Questo libro mi sta uccidendo nella sua bellezza. 

Devo dire che questo 2013 mi sta già tenendo sveglia con tantissimi bei titoli! E voi? Qual è l'ultimo libro che vi ha fatto perdere la cognizione del tempo? 





Last week I had so much fun discoverin new blogs through this Follow Hop, hosted by the fabulous Parajunkee and Alison Can Read (I strongly suggest you visit their wonderful blogs) that I am going to do it again because it's a great way to meet new bloggers and make awesome bookish friendships!

This week's question is... what is the last book that kept you up late into the night just to finish it? 

Wow, great and hard question. I actually stay up almost all nights to read. That's my moment, my favourite part of the day, sneaking into bed with a cup of tea, surrounded by pillows and let my imagination fall into a wonderful story. I can be seen carrying a book around everywhere, around my house or when I happen to be in town... but nights are mine. Nights are for books. 

This week I've been kept up late... very, very late by Touching the Surface by Kimberly Sabatini (review soon to come, so stay tuned). It's an original and moving novel I enjoyed a lot. And tonight I've been up till... no, not going to say the hour, but let's say that The Archived by Victoria Schwab is responsible for my lack of sleep. It was THAT good. *hugs book*  

And what about you? Share your titles!

Thursday, January 24, 2013

Focus on... Alice in Zombieland - Gena Showalter


Lo aspettavamo, lo desideravamo e l'abbiamo voluto in Italia... e ora è finalmente arrivato! Di chi sto parlando? Ma della nuova, attesissima uscita targata Harlequin Mondadori, Alice in Zombieland di Gena Showalter.

The Loyal Book e la maniaca di libri che lo gestisce ve ne avevano già parlato in occasione dell'uscita americana, ve ne ricordate? Questo libro mi aveva conquistato sia per la copertina assolutamente stupenda, ma anche per la storia, piena di azione e di personaggi davvero... interessanti (*cof, cof* Cole *cof, cof*).

La mia recensione la potete trovare QUI (4 belle tazzine da caffè!), ma vi rinfresco la memoria prima di consigliarvi questa lettura. Vi do ben 5 motivi validi per non perdervi questa storia:

1) Se vi piacciono gli young adult movimentati, con un'atmosfera un po' dark e degli inquietanti zombie, allora vi consiglio di seguire il coniglio bianco e immergervi in questo libro.

2) Se cercate una protagonista che, a torto o a ragione, non se ne sta seduta a piangere (beh, c'è un'iniziale crisi depressiva, ma le passerà. Ehi, dopotutto le è morta tutta la famiglia!) ma prende in mano le redini della situazione, date una chance ad Alice. Go, Alice!                

3) Se vi piacciono i personaggi maschili affascinanti e pericolosi... beh, siete nel posto giusto! Un bel gruppo di ragazzi pronti a combattere e tanta azione? Bei ragazzi pronti a combattere, volevo dire. E sì, il Cole di cui vi parlavo prima rientra tra questi. Certo, ci sarebbe anche un certo Frosty...

4)  Kat. L'amica di Alice. Mi fa morire dalle risate, ha una personalità tutta sua e devo dire che come personaggio secondario è stupendo! Adoro quando i personaggi secondari non sono delle semplici comparse.

5) Ho già detto che uno dei motivi è incontrare Cole-irritante-iperprottetivo-da prendere a schiaffi la metà delle volte (solo perché l'altra metà vi verrebbe voglia di strapazzarlo... di coccole?).

Giusto per farvi capire con chi avrete a che fare, vi lascio un piccolo scambio di battute tra questi amabili protagonisti.
(Alice sta ballando con Cole, ma non pensava che lui ballasse)
"Perché non dovrei ballare?"
Be', forse perché a prima vista sembrava uno che mangiava cuccioli a colazione e gattini per pranzo? Quanto alle sue preferenze per la cena... non sarebbe stato educato parlarne in pubblico.
"Perché magari pensi che sia una cosa stupida?" Le mie parole suonarono come una domanda e non come l'affermazione che era nelle mie intenzioni.
"Qualunque cosa consenta a un ragazzo di mettere le mani su una ragazza non è stupida, è geniale."
This post is to celebrate the Italian release day of Alice in Zombieland by Gena Showalter! Sorry, guys, I know the book has already been released in the US, but please try to understand my happiness every time I see one of my beloved books being translated in here. I just have to share the love!

Oh, and Cole. Yep, I totally have to share some Cole love, don't you think? Here, let me show you what I am talking about... 


Wednesday, January 23, 2013

Waiting on Wednesday #6: Let the sky fall - Shannon Messenger



Ho deciso che il mercoledì alternerò due rubriche! E questo mercoledì tocca a Waiting on Wednesday (anche detta WoW), ospitata da Jill presso Breaking the Spine. 

In questa rubrica si parlerà dei libri che attendiamo con tanta ansia, di quelli che ancora non sono stati pubblicati e che invece vorremmo tanto stringere tra le mani. 

Per oggi ho scelto...


Let the Sky fall di Shannon Messenger 
Pubblicazione prevista: 5 marzo 2013
Casa editrice: Simon Pulse

Trama: Il diciassettenne Vane Weston non ha idea di come abbia fatto a sopravvivere al tornado di categoria cinque che ha ucciso i suoi genitori. E non ha idea se la bellissima ragazza dai capelli scuri che popola i suoi sogni ogni notte dal giorno della tempesta sia reale. Ma spera di sì.
La diciassettenne Audra è una silfide, un elemento dell'aria. Cammina sui venti, ne può tradurre le affascinanti canzoni e può anche usarli come armi con dei semplici comandi. È anche una custode, la custode di Vane, e ha girato di proteggere Vane a tutti i costi. Anche se significa sacrificare la sua vita.
Quando un errore rivela la loro posizione al nemico che ha ucciso entrambe le loro famiglie, Audra è costretta a ricordare a Vane chi è veramente. Ha un potere da reclamare; il linguaggio segreto del vento dell'Est che solo lui può capire. Ma riscoprire la sua eredità gli farà anche ricordare qualcosa che Audra ha bisogno lui dimentichi. E il pericolo più grande per loro non sono i guerrieri venuti a distruggerli, ma l'amore proibito che sta crescendo tra loro. 

Copertina stupenda e trama intrigante mi hanno subito conquistata! E pare che il libro verrà tradotto anche in Italia! Io non vedo l'ora di stringerlo tra le mie mani! Voi cosa mi dite? questa trama vi sembra interessante? Devo dire che la questione dei venti mi sembra proprio originale!



I have decided to alternate between two memes that I really like and today it's the turn of Waiting on Wednesday (WoW), hosted by Jill at Breaking the Spine

Here we can gush about all thos gorgeous books we absolutely WANT but which are yet to be released. Sigh, you know the feeling, right? 

My pick this week is... 


Let the Sky fall by Shannon Messenger 
Expected publication date: 5th March 2013
Publisher: Simon Pulse



Summary: Seventeen-year-old Vane Weston has no idea how he survived the category five tornado that killed his parents. And he has no idea if the beautiful, dark-haired girl who’s swept through his dreams every night since the storm is real. But he hopes she is.
Seventeen-year-old Audra is a sylph, an air elemental. She walks on the wind, can translate its alluring songs, and can even coax it into a weapon with a simple string of commands. She’s also a guardian—Vane’s guardian—and has sworn an oath to protect Vane at all costs. Even if it means sacrificing her own life.
When a hasty mistake reveals their location to the enemy who murdered both of their families, Audra’s forced to help Vane remember who he is. He has a power to claim—the secret language of the West Wind, which only he can understand. But unlocking his heritage will also unlock the memory Audra needs him to forget. And their greatest danger is not the warriors coming to destroy them—but the forbidden romance that’s grown between them.

Look at that cover! Isn't it absolutely stunning? Sigh, I so want it. And the synopsis... oh, it's so original! I fell in love with it and I am insanely curious to read more about air elements and winds... What do you think?