Thursday, February 20, 2014

Blog tour: Grasshopper Jungle by Andrew Smith





Titolo/ Title: Grasshopper Jungle

Autore/ Author: Andrew Smith
Series: -
Casa Editrice/ Publisher: Dutton Juvenile
Published: 2014
Pagine/ Pages: 388
Genere / Genre: young adult, apocalyptic
Rating: 


Sommario: Il sedicenne Austin Szerba intreccia la storia delle sue origini polacche con la storia di come lui e il suo miglior amico, Robby, hanno scatenato la fine dell'umanità e la nascita di un'armata di mantidi di due metri assolutamente inarrestabili in una piccola cittadina dell'Iowa. Sommario: A peggiorare le cose, gli ormoni di Austin non ci fanno neanche caso: non importa che il mondo sia nel caos: Austin è innamorato della sua ragazza, Shann, ma è confuso sul suo orientamento sessuale. Si trova in uno stato di massimo arrapamento, come dice lui, sia verso Robby che Shann. Alla fine, spetta a Austin salvare il mondo e propagare la specie in questo viaggio di sopravvivenza, sesso e complesse realtà della condizione umana. 

Per chi non avesse mai letto libri di Andrew Smith, do un consiglio: attenzione.

Perché i suoi libri sono strani. Forti. Inquietanti. Difficili. Spiazzanti. E trattano sempre di temi delicati e importanti in un modo in cui non ti aspetti.

Grasshopper Jungle mi ha lasciato con un grande punto interrogativo, perché probabilmente non è un libro facile da digerire, ma proprio per questo mi è piaciuto. Diverso e innovativo, è sicuramente una grande prova di bravura e una storia originale in un genere che sta ormai diventando un po' ripetitivo.

Il protagonista è Austin Szerba, un ragazzo adolescente all'apparenza come tanti: vive in una cittadina dell'Iowa in cui non c'è molto da fare, ha una ragazza molto carina, Shann, e il suo miglior amico, Robby, è gay. Suo fratello è di stanza in Afghanistan. Nella storia compaiono mantidi giganti. Si parla di sessualità, omosessualità, bisessualità, confusione, amicizia, violenza. Ci sono parolacce. Spunta un'apocalisse e bisogna fare attenzione alla fine della razza umana. C'è un ragazzo che, con un candore che difficilmente si trova in romanzi di questo genere e con una schiettezza a tratti decisamente volgare, parla di sesso, parla di attrazione sessuale verso la sua ragazza e il suo migliore amico. Ecco, non saprei come altro descrivervi la trama se non così. Un insieme di tante cose, mescolate per creare uno dei libri più bizzarri che mi sia capitato di leggere.

Lo stile è quello tipico di Andrew Smith: asciutto, pulito, diretto, incisivo, sopra le righe. I personaggi sono affascinanti in modo quasi morboso, ben delineati, assolutamente credibili. Non c'è niente di più credibile di un confuso adolescente perennemente arrapato. Ogni comparsa di questo libro brilla di luce propria, una luce impietosa ma veritiera.

A mio parere questo libro sarà un po' controverso e di certo non è adatto ai deboli di stomaco o a chi storce il naso nel leggere di adolescenti che pensano al sesso, fumano e dicono parolacce. Tuttavia, l'equilibrio tra l'assurdo e il realismo che Smith ha saputo trovare in questo libro mi ha conquistato e ho divorato Grasshopper Jungle.


Se vi sentite in vena di un'avventura… buttatevi. Leggetelo. E preparatevi a restare sorpresi. 

La frase che mi ha colpito:

There are things in here: Babies with two heads, insects as big as refrigerators, God, the devil, limbless warriors, rocket ships, sex, diving bells, theft, wars, monsters, internal combustion engines, love, cigarettes, joy, bomb shelters, pizza, and cruelty.

Il libro è attualmente inedito in Italia.


Andrew Smith: 
Andrew Smith è il premiato autore di molti libri young adult, tra cui l'acclamato  Winger e The Marbury LensCaliforniano, ha passato la maggior parte dei suoi anni di formazione a viaggiare. Ha studiato Scienze Politiche, Giornalismo e Letteratura. Ha pubblicato molti racconti e articoli.  
Grasshopper Jungle è il suo settimo libro. Vive nel sud della California. 

Potete trovare Andrew qui:
Twitter | Facebook | GR | Website 






Synopsis: Sixteen-year-old Austin Szerba interweaves the story of his Polish legacy with the story of how he and his best friend , Robby, brought about the end of humanity and the rise of an army of unstoppable, six-foot tall praying mantises in small-town Iowa.


To make matters worse, Austin's hormones are totally oblivious; they don't care that the world is in utter chaos: Austin is in love with his girlfriend, Shann, but remains confused about his sexual orientation. He's stewing in a self-professed constant state of maximum horniness, directed at both Robby and Shann. Ultimately, it's up to Austin to save the world and propagate the species in this sci-fright journey of survival, sex, and the complex realities of the human condition.


If you've never read an Andrew Smith book, here's a tip: pay attention (also, you're missing out).

Because his books are weird. Strong. Creepy. Hard. Catch you by surprise. Talk about delicate and important issues in a way you just would not expect.

Grasshopper Jungle left me with a giant question mark on my face, probably because it's not an easy book, but I liked it in spite of this and because of this. A different and innovative book, it is a great proof of how good Smith is and it represents an original story in a genre which is slowly becoming a bit repetitive.

The main character is Austin Szerba, a teenage boy, apparenly like any other: he lives in a town in Iowa where there is not much to do and has a very cute girlfrind, Shann, and a gay bestfriend, Robby. His brother is in Afghanistan. There are giant mantises in the story. There are some issues like sexuality, homosexuality, bisexuality, confusion, friendship, violence. There are some f*** words. Also, an apocalypse and let's pay attention to the end of the human race. There is a boy who, with a candor you hardly find in these kind of books and a straightforwardness which seems almost rude, talks about sex, about his sexual attraction to his girlfriend AND his bestfriend. Well, I really don't know how to sum up this novel. It is all I've mentioned and much more, making this book one of the most bizarre I've ever read.

The style is that of Andrew Smith: dry, clean, direct, incisive, sharp, over the top. The characters are fascinanting in an almost morbid way, clearly defined, absolutely real. Nothing is realer than a confused teenager, perpetually horny. Every character in this story shines with their own light, which shows their flaws, weaknesses and strong points.

In my opinion, this book have the potential to be quite controversial and certainly it is not for those who are not up for a bit of gore or who frown at the idea of teenagers thinking about sex, smoking and cursing. However, the balance between absurdity and realism which Smith has reach in this book won me over and I've devoured Grasshopper Jungle.

If you're feeling up for an adventure…give it a try. Read it. And get ready to be surprised. 
  
My favourite quote:

There are things in here: Babies with two heads, insects as big as refrigerators, God, the devil, limbless warriors, rocket ships, sex, diving bells, theft, wars, monsters, internal combustion engines, love, cigarettes, joy, bomb shelters, pizza, and cruelty.


About Andrew:
Andrew Smith is the award-winning author of several Young Adult novels, including the critically acclaimed Winger (Starred reviews in Publishers Weekly, Kirkus, Booklist, and Shelf Awareness—an Amazon “Best of the Year”) and (A YALSA BFYA, and Starred reviews and Best of the Year in both Publishers Weekly and Booklist).
He is a native-born Californian who spent most of his formative years traveling the world. His university studies focused on Political Science, Journalism, and Literature. He has published numerous short stories and articles. Grasshopper Jungle, coming February 11, 2014, is his seventh novel. He lives in Southern California.

Find Andrew:
Twitter | Facebook | GR | Website 


1 comment: